Tarantasica, ricordando i tempi molto passati

Pandino, 04 giugno 2018

Un tuffo all’indietro nei secoli per respirare l’aria di quell’epoca affascinante che risponde al nome di medioevo. È quello che hanno fatto ieri i visitatori di Tarantasica (dal nome Tarantasio, il mitico drago del lago Gerundo), evento culturale organizzato dall’associazione culturale Confraternita del dragone con patrocinio del comune. E quale migliore “Location” ci sarebbe potuta essere per una manifestazione come questa se non il castello? Dalle 10 l’antica dimora viscontea ha iniziato ad animarsi con i figuranti della Confraternita del dragone, che hanno riprodotto un accampamento medievale e messo in scena scene di duelli, per continuare con interventi musicali, bancarelle di artigiani e mercatini, esposizioni, momenti dedicati ai balli medievali e presentazione di libri all’interno della biblioteca comunale. Per i visitatori, oltre alla possibilità di ammirare il castello, anche quella di visitare la mostra della scuola di Acquerello di Lodi, allestita al suo interno.

Nella foto, figuranti in costume nel castello di Pandino

© Riproduzione riservata

Share on Facebook