La pioggia fa un guasto a Cremona, treni spariti e bus fantasma

Cremasco, 08 giugno 2018

Mattinata difficile per i pendolari per Milano e per Cremona. La pioggia battente della notte passata ha provocato un guasto all'impianto di circolazione dei treni nella stazione di Cremona. I tecnici sono stati subito allertati, ma per rimettere le cose a posto sono state necessarie ore e a pagarne le conseguenze sono stati quattro treni della prima mattina in partenza e arrivo. Così i pendolari hanno dovuto rassegnarsi a rinunciare al viaggio o attendere il ripristino della linea o gli autobus sostitutivi, che sono arrivati molto tardi, alle 9.45, quando tutto era risolto.

Il primo treno che ha accusato problemi è stato quello in partenza da Cremona alle 6.04 e in arrivo a Crema alle 6.44. Il convoglio è stato soppresso. Stessa sorte è toccata a quello successivo, che avrebbe dovuto partire alle 6.52 e passare da Crema alle 7.32.

Dalla parte opposta, da Treviglio, due i treni bloccati alla partenza, quello delle 7.07, in arrivo a Crema alle 7.28 e quello delle 8.08, dato in stazione in città alle 8.28.

Soppressi anche tre treni per Brescia da Cremona e un treno per Milano. Inoltre alle 11 un locomotore partito da Treviglio e fermato a Crema, mentre arrivava a Olmeneta ha accusato un guasto, creando ritardi ai treni successivo.

Una nota di Trenord avverte: E' tornato regolare alle 12.45 il traffico ferroviario sulla linea Treviglio - Cremona, rallentato dalle 11.10 per un guasto agli impianti di circolazione fra Olmeneta e Cremona. i convogli in viaggio hanno registrato fino a 40 minuti di ritardo.

Unica notizia positiva, la nota delle Ferrovie che ha concesso uno sconto del 30% sul prossimo abbonamento ai pendolari a causa dei numerosi ritardi accusato sulla tratta Crema-Miano e viceversa. Il prossimo abbonamento costerà 61.60 euro contro gli 88 euro del prezzo normale.

© Riproduzione riservata

Share on Facebook