Il 10 giugno elezioni in quattro paesi: i numeri

Cremasco, 14 maggio 2018

Sono, a oggi (il dato si basa sull’ultima revisione delle liste), 7187 gli elettori cremaschi chiamati alle urne domenica 10 giugno per eleggere le amministrazioni di quattro comuni. In ordine di numero di abitanti, dal più grande al più piccolo, si tratta di Vaiano, Trescore, Capergnanica e Castel Gabbiano. A Vaiano gli aventi diritto al voto sono 2.912: saranno chiamati a scegliere fra Davide Calzi di “Per Vaiano Calzi sindaco”, Paolo Molaschi di “Insieme per Vaiano, Molaschi sindaco” e Andrea Ladina di “Vaiano democratica e ambientalista”. Alle precedenti amministrative votò il 74,67% degli aventi diritto e “Per Vaiano Calzi sindaco” (si trattava di Domenico, padre di Davide, deceduto nell’estate 2017) vinse con 952 voti (il 42,32%). A Trescore gli aventi diritto al voto sono 2189. Tre le liste che si troveranno sulla scheda in cabina elettorale: quella della Lega, con il sindaco uscente Angelo Barbati, quella di “Uniti per Trescore” che candida Giancarlo Ogliari e quella di “Noi con voi per Trescore” che candida Daniela Provana. Cinque anni fa Angelo Barbati vinse con 741 voti (il 51,85%). Una sola lista a Capergnanica, dove gli aventi diritto al voto sono 1744. In questo caso il candidato sindaco Alex Severgnini, primo cittadino uscente e la sua lista “Capergnanica Amica” avranno bisogno di superare il quorum, che è il 50% più uno dei voti degli aventi diritto, cioè 873 votanti. Stesso discorso per il commissariato comune di Castel Gabbiano, dove a provarci è Giorgio Sonzogni, alla guida di “Castel Gabbiano Radici e futuro”. Senza quorum, l’amministrazione verrà affidata a un commissario. A Castel Gabbiano alle urne sono chiamati in 344 residenti e per avere sindaco e amministrazione sono necessari 173 votanti.

© Riproduzione riservata

Share on Facebook