Adeguamento antisismico, se arrivano i soldi

Izano, 12 luglio 2018

Adeguare dal punto di vista della normativa antisismica la scuola materna e ampliarla per ricavarne un asilo nido comunale da sedici posti. È l’obiettivo di quest’anno dell’amministrazione di Izano per quel che riguarda gli edifici scolastici. La giunta ha approvato il relativo progetto da 400mila euro, redatto dall’ingegner Marco Micheletti, con studio a Soncino, e dall’ingegner Angelo Bolzoni, con studio a Crema, in vista della partecipazione al bando regionale per ottenere un cofinanziamento pubblico pari a 304mila euro. La quota a carico del comune sarebbe di 96mila euro. L’opera si realizzerà solo nel caso l’adesione al bando vada a buon fine. Nella primavera del 2016 l’amministrazione comunale aveva approvato un progetto preliminare volto alla creazione di un polo-scolastico dell’infanzia-primaria consistente nell’ampliamento dell’intero complesso formato dalle due scuole. Quel progetto prevedeva la realizzazione di un nuovo refettorio polifunzionale, la creazione di spazi per la biblioteca e per un’aula polifunzionale, un nuovo nido comunale e l’adeguamento antisismico delle strutture esistenti. In questo particolare momento le scelte strategiche del sindaco Luigi Tolasi e dei suoi collaboratori sono ricadute sulla scuola materna.

Nella foto, l'interno della materna

© Riproduzione riservata

Share on Facebook